Close

Not a member yet? Register now and get started.

lock and key

Sign in to your account.

Account Login

Forgot your password?

Libera professione


L’infermiere e l’attività libero professionale

A cura di Elena Vanzo
Il libero professionista è un prestatore d’opera intellettuale che esercita in regime di autonomia scientifica e gerarchica nei confronti del cliente con ampia discrezionalità e con propria organizzazione di lavoro. Ai sensi della legge 42/99, l’infermiere svolge una “professione sanitaria” non ausiliaria con un suo campo di attività e responsabilità, si tratta quindi di una professione intellettuale ai sensi dell’art.2229 del Codice Civile, con conseguente obbligo d’iscrizione al relativo Albo. L’infermiere che esercita la libera professione assume la propria responsabilità del proprio agire e la responsabilità di rappresentare la professione nel contesto sociale.
Il Collegio Professionale è l’Ente a cui è demandato il compito di vigilare sull’esercizio della professione e tutelare il decoro e l’indipendenza degli infermieri rappresentati. Le modalità possibili di esercizio della libera professione attualmente sono:
  • Attività in forma individuale
  • Studio Associato
  • Cooperativa Sociale
  • Società tra professionisti

PROCEDURE DI APERTURA ATTIVITA’

  • Apertura posizione fiscale (partita iva) tramite ufficio Entrate o tramite il proprio commercialista che provvederà all’apertura della posizione fiscale per via telematica (è opportuno nella scelta del commercialista verificare che questi abbia conoscenza dell’infermiere e della relativa attività libero professionale)
  • Iscrizione alla Cassa ENPAPI entro 60 gg. dall’apertura della posizione fiscale (Partita Iva); i moduli per l’iscrizione sono scaricabili dal sito www.enpapi.it ed inoltro del modello iscrizione anche al Collegio di Vicenza via fax 0444-303313
  • Stipulare una polizza di assicurazione per la responsabilità civile (si ricorda che Willis Italia S.p.A. propone soluzioni assicurative riservate agli iscritti alla FNC IPASVI http://b2b.willis.it/ipasvi/index.htm)

PUBBLICITA’ SANITARIA

LA FEDERAZIONE NAZIONALE COLLEGI IPASVI,

esaminata la normativa vigente, ed in particolare il D.L. del 4.07.2006, n. 233 “Disposizioni urgenti per il rilancio economico e sociale, per il contenimento e la razionalizzazione della spesa pubblica, nonché interventi in materia di entrate e di contrasto all’evasione fiscale” (c.d. Decreto Bersani), convertito in Legge con modificazione della L. 4.08.2006, n. 248;
vista la comunicazione del Direttore Generale delle risorse umane e delle professioni sanitarie del Ministero della Salute del 1.02.2007, Dott. Giovanni Leonardi, la quale ha disposto che:
La disciplina sulla pubblicità sanitaria, ai sensi della normativa vigente, è adesso demandata agli Ordini e Collegi professionali“.

Ha elaborato

Le seguenti linee guida per consentire ai Collegi Provinciali l’esercizio dell’azione di vigilanza nel rispetto delle regole deontologiche e dei codici di autodisciplina, affinché, anzitutto nell’interesse del cittadino e del diritto alla salute di cui all’art.32 della Costituzione, nonché a tutela della professionalità della classe infermieristica, la pubblicità venga realizzata secondo criteri di trasparenza e di veridicità delle qualifiche professionali e delle prestazioni effettuate.

Sportello Libera Professione

Il Collegio IPASVI di Vicenza mette a disposizione dei propri iscritti che intendessero avvicinarsi alla libera professione la consulenza della dott.ssa commercialista D. Bottene; è inoltre disponibile lo sportello libera professione con la consulenza della Sig.ra Elena Vanzo infermiera libero professionista.

Per appuntamento e per maggiori informazioni contattare il Collegio durante l’orario di apertura della segreteria.


GIORNATA NAZIONALE LIBERA PROFESSIONE INFERMIERISTICA
giornatanazionaleinf

Link utili